CORSO PER ASSISTENZA A PERSONE A RIDOTTA MOBILITÀ PRM – MODULO 1

Questo corso segue le indicazioni della nota ENAC GEN 02A emanata il 19 Dicembre 2014, riferita all’ applicazione del regolamento (CE) N.1107/2006 relativo ai diritti delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta nel trasporto aereo.
Categoria:

Descrizione

CORSO ASSISTENZA A PERSONE A RIDOTTA MOBILITÀ  PRM – MODULO 1

 

Tipologia di formazione: Iniziale

 

Metodologia didattica: Formazione a distanza (FAD)

 

Durata: 4 ore

 

Destinatari: Il corso è obbligatorio ed è dedicato al personale che, nello svolgimento del proprio lavoro può entrare in contatto con i passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta, pur non prestando direttamente assistenza ai PRM, ad esempio: personale navigante, personale addetto al check-in, alla security, ai banchi di informazione,alle biglietterie e alle attività commerciali, vettori aerei, i loro agenti, operatori turistici e società di servizi di assistenza a terra.

 

Contenuti della formazione:
  • La Conoscenza delle varie disabilità
  • L’ Assistenza ai PRM
  • Le Cause della disabilità
  • Le Persone con difficoltà di deambulazione
  • Le Persone che utilizzano la sedia a rotelle
  • I Disabili visivi
  • Le Persone non udenti
  • Le Persone con disturbi nel linguaggio
  • Le Persone con disturbi cognitivi
  • Le Persone con problemi di salute mentale
Competenze ad acquisire:
  • Conoscere le diverse disabilità fisiche
  • Conoscere quali sono le barriere che ciascuna disabilità incontra attitudinali, ambientali, fisiche ed organizzative
  • Conoscere il ruolo, i comportamenti e le esigenze dei cani guida
  • Conoscere i metodi per comunicare con le persone non udenti e non vedenti
  • Conoscere le sedie a rotelle e gli altri ausili per la mobilità anche al fine di evitarne il danneggiamento
  • Approfondire la conoscenza sulle disabilità per garantire che la dignità delle persone con disabilità sia preservata

 

Prova finale:
Test finale di apprendimento, teorico. La formazione sarà considerata completata con successo solo se la percentuale di errori non superi il 20%.