Protocollo comportamentale per la prevenzione degli atti terroristici

L’obiettivo della formazione è quello di far acquisire procedure e programmi da attuare per la prevenzione ed il contrasto in situazioni pericolose o sospette.

Descrizione

Protocollo comportamentale per la prevenzione degli atti terroristici

 

Tipologia di formazione: Iniziale/Periodica

 

Metodologia didattica: Lezione frontale e project-work di gruppo, simulazioni personalizzate sulle esigenze dei partecipanti, case study.

 

Durata: 16 ore

 

Destinatari: Appartenenti alle forze dell’Ordine e alle forze armate, guardie giurate, addetti alla sicurezza, stewart di stadi, addetti guardiania, investigatori privati, addetti reception, addetti centrali operative e tutti i soggetti impegnati nelle attività di prevenzione e controllo del territorio o di siti sensibili.

 

Obiettivi della formazione:
L’obiettivo della formazione è quello di far acquisire procedure e programmi da attuare per la prevenzione ed il contrasto in situazioni pericolose o sospette.

 

 Contenuti della formazione:
  • Programmi di prevenzione e contrasto di situazioni pericolose
  • Procedure di controllo delle folle;
  • Come individuare persone o elementi pericolosi;
  • Il controllo degli accessi;
  • Sistemi di innesco di tipo elettrico e non elettrico;
  • Procedure da attuare in situazioni di emergenza;
  • Errori da evitare in situazioni di emergenza.

 

Prova finale:
Test finale di apprendimento. La formazione sarà considerata completata con successo solo se la percentuale di errori non superi il 20%.