AVSEC Categoria A12bis

L’obiettivo principale è quello di assicurare che il security manager o il responsabile nazionale della sicurezza acquisisca la conoscenza dei principi della sicurezza aerea, delle regole nazionali ed internazionali in ambito di aviation security e la competenza delle tecniche di monitoraggio.

Descrizione

AVSEC Categoria A12bis – Personale con responsabilità generale al livello nazionale per garantire che un programma di sicurezza e la sua applicazione rispondano a tutte le disposizioni normative (security manager o responsabili nazionali della sicurezza)

 

Tipologia di formazione: Iniziale e Periodica

 

Metodologia didattica: Lezioni frontali, formazione a distanza

 

Durata: 7 ore (iniziale), 4 ore (periodica)

 

Destinatari: Personale che deve garantire che un programma di sicurezza e la sua applicazione rispondano a tutte le disposizioni normative

 

Obiettivi della formazione:
L’obiettivo principale è quello di assicurare che il security manager o il responsabile nazionale della sicurezza acquisisca la conoscenza dei principi della sicurezza aerea, delle regole nazionali ed internazionali in ambito di aviation security e la competenza delle tecniche di monitoraggio.

 

Contenuti della formazione:
  • Conoscenza degli atti di interferenza illecita già commessi nel passato in ambito di aviazione civile, degli atti terroristici e degli attuali rischi;
  • Il quadro giuridico per la sicurezza dell’aviazione;
  • Obiettivi e organizzazione della sicurezza aerea, compresi obblighi e responsabilità delle persone che effettuano i controlli in ambito di sicurezza;
  • Procedure di controllo degli accessi;
  • Conoscenza dei sistemi di tesserini di approvazione utilizzati all’interno dell’aeroporto;
  • Procedure dove è possibile contestare le persone e le circostanze nelle quali le persone devono o possono essere contestate;
  • Le procedure di comunicazione;
  • Individuare gli articoli proibiti;
  • Rispondere in modo adeguato agli incidenti relativi alla sicurezza;
  • Comportamento umano e reazioni che posso influire sulle prestazioni della sicurezza;
  • Comunicazione chiara e sicura.
 
Prova finale:
Test finale di apprendimento, teorico, effettuato a cura dell’istruttore certificato. La formazione sarà considerata completata con successo solo se la percentuale di errori non superi il 20%.