AVSEC Categoria A1 Iniziale

Gli obiettivi principali sono il raggiungimento della padronanza di tecniche di screening e di ispezione manuale, l’utilizzo delle apparecchiature radiogene e le apparecchiature per la rilevazioni di esplosivi e metalli al fine di individuare gli oggetti sospetti e le azioni da adottare in queste situazioni.

Descrizione

AVSEC Categoria A1 Iniziale – Personale che effettua il controllo (screening) delle persone, del bagaglio a mano, degli oggetti trasportati e del bagaglio da stiva

 

Tipologia di formazione: Iniziale

 

Metodologia didattica: Lezioni frontali, CBT, esercitazioni

 

Durata: 28 ore + 7 ore (Esame finale)

 

Destinatari: Agente regolamentato, agenti regolamentati aeroporto, Enti di Stato, gestore aeroportuale, istituti di vigilanza.

 

Obiettivi della formazione:
Gli obiettivi principali sono il raggiungimento della padronanza di tecniche di screening e di ispezione manuale, l’utilizzo delle apparecchiature radiogene e le apparecchiature per la rilevazioni di esplosivi e metalli al fine di individuare gli oggetti sospetti e le azioni da adottare in queste situazioni.
Contenuti della formazione:
  • Conoscenza di atti di interferenza illecita in ambito di aviazione civile, degli atti terroristici e dei relativi rischi;
  • Conoscenza del quadro giuridico per la sicurezza dell’aviazione;
  • Obiettivi e organizzazione della sicurezza aerea;
  • Conoscenza delle procedure di controllo degli accessi e dei sistemi di tesserini di approvazione all’interno dell’aeroporto;
  • Procedure di comunicazione;
  • Individuare articoli sospetti o proibiti;
  • Comprensione della configurazione e procedura di screening;
  • Conoscenza delle capacità e dei limiti delle apparecchiature di sicurezza;
  • Tecniche di ispezione manuale;
  • Deroghe procedure speciali di sicurezza;
  • X-RAY/EDS/ETD;
  • HHMD/WTMD;
  • Requisiti di protezione per il bagaglio da stiva.

 

Prova finale:
Test finale di apprendimento, teorico, effettuato a cura dell’istruttore certificato. La formazione sarà considerata completata con successo solo se la percentuale di errori non superi il 20%.