Fondi Interprofessionali

Che cosa sono i fondi interprofessionali?
La legge 388/2000 art.118 ha istituito i fondi interprofessionali, al fine di consentire alle imprese di finanziare la formazione ai propri dipendenti e dirigenti, destinando lo 0,30% dei contributi versati all’INPS ad uno di tali Fondi Paritetici Interprofessionali.
Come accedere ai fondi interprofessionali?
  • Per accedere ai fondi interprofessionali l’azienda aderisce in modo ASSOLUTAMENTE GRATUITO a uno di tali fondi utilizzando il modello UNIEMENS.
  • Nel caso in cui l’impresa non volesse aderire ad alcun Fondo, dovrà in ogni caso versare il contributo integrativo all’INPS secondo le consuete modalità.
  • L’azienda avrà la possibilità di trasformare quanto versato in azioni formative per i lavoratori, in sintonia con le proprie strategie di sviluppo e crescita.
Perché scegliere la formazione interprofessionale?
  • Aumenta la produttività aziendale, attraverso un migliore know-how dei propri dipendenti e manager;
  • E’ assolutamente gratuita;
  • Favorisce la motivazione del personale, gratificato dall’azienda sensibile alla crescita professionale;
  • Riduce sensibilmente i costi della Formazione utilizzando i corsi gratuiti come valido strumento per far fronte ad altri costi già programmati (ad esempio: la consulenza in settori specialistici, la frequenza di corsi specializzati in lingue straniere, la certificazione di qualità, adempimenti relativi il DGLS 81, alcuni strumenti necessari al controllo di gestione, ECM, attestati ENAC etc.).
Per usufruire di un finanziamento per la formazione dei propri dipendenti occorre aderire ad un fondo interprofessionale, compilare L’ANAGRAFICA AZIENDA con il form scaricabile.
L’avvenuta adesione può essere controllata dal CASSETTO PREVIDENZIALE alla voce fondi interprofessionali, di cui si può scaricare un FAC-SIMILE.